Idropulsori, differenze fra modelli a rete e cordless

Idropulsori, differenze fra modelli a rete e cordless

L’idropulsore è, notoriamente, un apparecchio che funziona a getto idrico per completare la pulizia dei denti e l’igiene del cavo orale. Si vende in una duplice veste: a rete e cordless. Gli idropulsori a rete sono, in genere, quelli fissi, dotati di filo da inserire nella presa elettrica e constano solitamente di serbatoio esterno, il che comporta un ingombro non indifferente. Proprio perché non sono agevoli da trasportare, questi apparecchi, provvisti di un vano portaugelli per soddisfare il fabbisogno familiare, vengono collocati in bagno in prossimità di spazzolino ed, eventualmente, di filo interdentale, perché a differenza di quanto si pensi l’idropulsore non esclude né l’uno né l’altro, ma si pone come strumento integrativo per una pulizia dentale più approfondita.

Per un lavoro di fino, l’idropulsore dovrebbe essere utilizzato prima dello spazzolino e dopo il filo interdentale, se quest’ultimo non è tollerato può essere impiegato come valido surrogato, ma lo spazzolino è sacro, sia tradizionale che elettrico e a conferma della sua insostituibilità molti modelli di idropulsori vengono venduti accessoriati di spazzolino integrato, anche se sono molti coloro che preferiscono tenersi il loro trattandosi di un effetto personale, da cui non si vogliono separare. Al contrario di questi modelli ad uso domestico, gli idropulsori cordless o da viaggio sono degli apparecchi portatili, che entrano comodamente in borsa o nella pochette e sono sempre pronti all’uso dovunque, proprio perché senza fili e alimentati a batteria, ultra compatti e di diverse misure, ma comunque sempre ‘mignon’, come i modelli Panasonic con serbatoio incorporato dall’ingombro davvero minimo.

A differenza degli idropulsori da viaggio che vengono venduti con un solo ugello di ricambio, gli idropulsori ‘maxi’ da installare in pianta stabile ad uso domestico constano di 2 o 4 ugelli a seconda delle necessità del nucleo familiare. Si suppone, infatti, che la famiglia sia composta da più membri per ognuno dei quali viene calcolato un ugello personale per un utilizzo promiscuo dell’apparecchio. I migliori idropulsori in commercio sono equipaggiati di altri ugelli con altre funzioni accessorie, come il massaggio gengivale o il trattamento di particolari patologie dentali. Altre info sull’argomento in questo articolo “Idropulsori e spazzolini elettrici: migliori prodotti del 2020, costo, info”.